Anello Vibrante

Questi anelli vengono posizionati alla base del pene per rallentare il reflusso del sangue e prolungarne l’erezione. Versioni antiche, non vibranti, risalgono alla dinastia Jin ed erano considerati utilissimi e lodevoli strumenti per l’uomo, spesso infatti fatti di giada o osso. Troviamo riferimenti ad anelli per il pene anche in epoca greca o romana mentre, in epoca Vittoriana, purtroppo l’uso era destinato ad evitare/contenere l’erezione. I moderni cock ring sono invece dotati di vibrazioni con lo scopo di stimolare la clitoride durante la penetrazione nel caso di un rapporto eterosessuale. Alcuni anelli vibranti possono essere comunque utilizzati su di un dildo nel caso di un rapporto tra due donne. Esistono comunque anche anelli non vibranti che vengono utilizzati come ausilio per aumentare la tenuta dell’erezione.

(Editor in Chief & Co-Founder of pureeros)

“Se avessi saputo a 20 anni quello che ho scoperto a 30”. Quante volte ho sentito questa frase, troppe. Quando si tratta di sessualità, di intimità e piacere, di conoscere il nostro corpo, di capire cosa ci piace o no, di esprimere i nostri desideri o di metterci al primo posto, nessuno ci ha detto che è giusto farlo. Ve lo dirò io: facciamolo!

0 I like it
0 I don't like it