Dildo

Se il primo vibratore lo ha inventato Cleopatra, i dildo esistono da ben più tempo. Precisamente, il dildo più vecchio mai trovato risale a 30.000 anni fa, lungo 20cm, fatto in pietra, è stato ritrovato ad Ulm in Germania. Con il termine dildo ci si riferisce a quei toy che non sono dotati di vibrazioni e che possono essere utilizzati per via vaginale o anale. Esistono in diversi materiali, a partire dalla pietra, in memoria del più vecchio dildo al mondo, passando per vetro e ceramica (debitamente trattati per renderli iper resistenti) alluminio, legno, materiali preziosi e silicone. Abbiamo diverse altre prove che testimoniano che i dildo esistono da millenni, a partire da disegni su vasi greci o romani, numerosi reperti asiatici, passando per poesie dell’epoca rinascimentale come “Signor Dildo” di John Wilmont fino a citazioni Shakesperiane in “The Winter’s Tale”.

Esistono varianti di dildo a sfere (utilizzate spesso per la stimolazione anale) oppure forme più ergonomiche, leggermente curvate o di forme asimmetriche, per permettere una stimolazione più mirata.

La versione più semplice disponibile, ideale per chi è all’inizio, forma cilindrica indicata per stimolare internamente con dolcezza ma fermezza.

Scopri la nostra guida al dildo, leggi qui.

(Editor in Chief & Co-Founder of pureeros)

“Se avessi saputo a 20 anni quello che ho scoperto a 30”. Quante volte ho sentito questa frase, troppe. Quando si tratta di sessualità, di intimità e piacere, di conoscere il nostro corpo, di capire cosa ci piace o no, di esprimere i nostri desideri o di metterci al primo posto, nessuno ci ha detto che è giusto farlo. Ve lo dirò io: facciamolo!

0 I like it
0 I don't like it