Guida ai Lubrificanti

Si sente sempre più spesso parlare di lubrificanti (ed era ora!), ma non è altrettanto facile trovare informazioni complete, pratiche e chiare che eliminino tutti i nostri dubbi. Vivere una sessualità piacevole ed appagante è un diritto universale e condividere informazioni è uno dei modi migliori per assicurarsi che in più persone possibile ne godano positivamente.

lubrificanti

Ecco perché abbiamo deciso di chiedere direttamente a voi curiosità e perplessità riguardo i lubrificanti per cercare di risolverle e di conoscere questi alleati del piacere più a fondo.

Cosa sono? Perché si usano?

I lubrificanti, o gel intimi, sono sostanze create per lubrificare e ridurre l’attrito durante la masturbazione o in un rapporto, con o senza sex-toys.
Possono essere usati da soli o in compagnia, per massaggiare il corpo o per stimolare i genitali e hanno il super potere di rendere tutto più piacevolmente scivoloso, eliminando la frizione e rendendo fluidi i movimenti.

In particolare, sono assolutamente indispensabili nei rapporti anali e ottimi alleati di chi è alle prime esperienze sessuali (di qualsiasi tipo) o vive rapporti penetrativi dolorosi, spesso dovuti alla scarsa lubrificazione.

“Un giorno delle mie amiche parlavano di preliminari e mi sono inserita nel discorso. Ho detto loro che bisognava usare il lubrificante, che era importante. Si sono messe a ridere e hanno detto che a loro non era servito e che è inutile. Sento come se ci fosse una sorta di pregiudizio nei confronti del lubrificante, soprattutto tra giovani etero.”

“In tanti la vedono come un’offesa se chiedi di usarli”

lubrificanti

È vero, attorno ai lubrificanti ci sono diversi pregiudizi: c’è chi li vede unicamente come “rimedio” per un disagio fisico e chi pensa servano solo se si hanno rapporti anali. Chi percepisce la proposta come un’offesa, tendenzialmente non sa che che la lubrificazione vaginale non è strettamente erotica: chi ha una vagina, infatti, può confermare che, per quanto “essere bagnate” sia spesso sinonimo di eccitazione sessuale, le due cose non sempre sono collegate (lo stesso discorso che vale per l’erezione o l’eiaculazione maschile, leggi di più qui).

In realtà i lubrificanti sono usati da ogni tipo di persona come supporto o accessorio. C’è chi li trova divertenti, chi li usa per migliorare l’esperienza o amplificare le sensazioni, chi semplicemente li apprezza… e basta! Tutti possono usarli e chi lo fa non ha nulla di “sbagliato”.

Esplora e fatti guidare da cosa ti piace e, qualsiasi sia il motivo per cui scegli di usarli in compagnia, parlane chiaramente con i tuoi partner, assicurandoti di usare prodotti adatti alle necessità di tutti.

“Come sceglierli?”

Conoscendo le varie tipologie in commercio e gli ingredienti da evitare, ma anche prendendo confidenza con il tuo corpo e le tue necessità. Esistono tantissimi tipi di lubrificanti adatti a specifiche situazioni ed esigenze. Queste sono le due categorie principali in cui si suddividono:

A base d’acqua

Sono i must have dei lubrificanti, o comunque i più versatili, perché possono essere usati sia internamente che esternamente, sono adatti ad ogni tipo di sex toy e protezione (come preservativi o dental dam), si rimuovono facilmente e ne esistono di tante texture e formulazioni diverse. Sono i più usati e i più gentili sulla pelle, in particolare quando sono organici e naturali come Sliquid H2O vegan o Sliquid Sea.

Tendono ad assorbirsi e ed evaporare più in fretta, richiedendo quindi più applicazioni. Il nostro pro tip: usa qualche goccia di saliva o d’acqua, magari da un bicchiere messo a portata di mano in anticipo, per riattivare un po’ dell’effetto lubrificante. Attenzione a non esagerare: la stessa acqua, in quantità abbondanti, rimuove il prodotto, motivo per cui questi lube non sono adatti nei rapporti a contatto con l’acqua (sotto la doccia, in piscina, al mare, ecc.)

A base siliconica

I lubrificanti di questa categoria garantiscono rapporti long lasting con una piccola quantità, sono perfetti per chi preferisce una consistenza più densa o simile all’olio ed evitano l’impiccio di doverli riapplicare più e più volte, diventando alleati gettonatissimi per chi ha rapporti anali.

Per contro, tolti i prodotti che specificano il contrario o gli ibridi con anche base acquosa, sono in genere incompatibili con toys di silicone e alcuni preservativi. Tendono ad annidarsi e ad essere appiccicosi, per cui vanno rimossi con attenzione, aiutandosi se necessario anche con un sapone intimo delicato.

lubrificanti

Extra Sensation

Si possono anche trovare prodotti particolari che non si limitano a lubrificare. A chi piace giocare con la temperatura, consigliamo formule organiche come quella di Sliquid Organics Hot & Cold che in questa variante risulta fresco all’applicazione e si scalda con la stimolazione. Se preferisci un’azione stimolante, dai un’occhiata a Sliquid Organic O Stimulator, un gel vegano e organico che intensifica il piacere agendo sulla vasodilatazione, o anche a Intimate Earth Clit Stimulation, senza mentolo (che alcuni trovano irritante).

Attenzione ai lube che promettono di “rilassarvi”: è fondamentale che ogni cosa sia fatta con consenso e intenzione, senza alcuna costrizione. Se senti il bisogno di perdere sensibilità per non provare dolore, è opportuno considerarne prima la causa. Il dolore può essere un segnale che qualcosa non va e, se non ti senti a tuo agio, la soluzione non è “addormentare” una zona e continuare come se nulla fosse.

“Vorrei acquistarne uno a base acqua, non liquido ma denso o burroso”

Esiste anche un compromesso per chi non ama il silicone o ne è allergico, ma necessita di extra glide: Sliquid Sassy H2O Thicker, ad esempio, è a base acquosa ma con aggiunta di cellulosa vegetale che lo rende delicato e al contempo resistente, così come Pink Water-Based like Silicon, insapore e incolore, arricchito con aloe vera, ginseng e guaranà.

Contengono sostanze nocive? È normale che bruci?

Come dicevamo, esistono diverse formulazioni e quelle da escludere sono a base di petrolio o oli sintetici. Gli ingredienti su cui tenere gli occhi aperti sono invece Glicerina, fragranze, parabeni, coloranti o zuccheri: evitali se hai la pelle sensibile, se sei incline alle infezioni o vuoi semplicemente usare prodotti che siano il più organici possibile.

Scegli piuttosto linee bio come Organics di Sliquid, NaturaLove di Jo System o Intimate Earth, che hanno in catalogo anche lube particolari, stimolanti o con aromi naturali come Intimate Earth Organic Salted Caramel o Jo Strawberry Natural, per chi non rinuncia a giocare con gusto e olfatto.

Per quanto riguarda il bruciore, no, non è normale. Se il prodotto non è scaduto, potrebbe significare che la pelle non lo tollera o sta reagendo a qualcosa contenuto in esso, per cui evita i prodotti con cui accade e fai prima un patch test su altre parti del corpo (ad esempio un braccio) per diverse formulazioni, tendendo a preferire quelle con pochi e naturali ingredienti. Se persistono sintomi dolorosi o inusuali, pianifica subito una visita medica.

Una novità molto interessante riguarda Intimate Earth Additional Protection, uno dei nuovi lubrificanti con protezione aggiuntiva. Contiene estratti di Carragenina e Guava con effetto antibatterico, risultate da un recente studio come naturali inibitori di infezioni fungine e protettrici di virus HPV (non sufficienti a sostituire del tutto altre protezioni, ma ottime da sommare).

lubrificanti

Mi hanno consigliato l’olio di cocco o di mandorle, che ne dite?

“L’olio Johnson’s può essere pericoloso?”

 In generale, preferiamo non consigliare rimedi “casalinghi” quando esistono prodotti affidabili, funzionali e altrettanto facilmente reperibili. In particolare gli oli (i più famosi da usare al posto del lube sono quello di cocco o d’oliva, ma vale anche per quello di mandorla) e i lubrificanti a base oleosa non sono compatibili con le protezioni di barriera o i sex-toys di silicone e sono anche molto difficili da rimuovere, di conseguenza, oltre a macchiare i tessuti, possono annidarsi in alcune parti del corpo (in particolare nel canale vaginale, alla base del glande o nella zona anale) e diventare rancidi in fretta, causando irritazioni.

Possono essere invece ottimi per tutto ciò che non riguarda il contatto con le mucose, come un rilassante massaggio alla schiena (o qualsiasi altra parte esterna del corpo!). Kama Sutra Massage Oil (not lube) è perfetto per questo scopo.

Riguardo le lozioni, come creme per il corpo, prodotti per la doccia o lo stesso olio Johnson’s, sono tassativamente da scartare quando possono entrare in contatto con le mucose vaginali o il meato urinario (il buco del pene da cui esce l’urina) perché contengono coloranti e/o profumo, nemico del pH e potenziale causa di bruciore.

“E la saliva?”

Nonostante sia considerata il più antico lubrificante naturale e spesso venga usata senza successive complicazioni, se e quando è possibile, è meglio evitare, in particolare se si è raffreddati: può fare da tramite tra virus e batteri e la sensibile mucosa vaginale.

lubrificanti

Come si usano e in che quantità?

Si possono applicare direttamente sulla zona che si intende lubrificare o versare prima sulla mano per poi distribuirli più uniformemente.

La quantità – che non è uguale per tutti – dipende dalle sensazioni che dà: ti piace, ti senti bene? Non c’è frizione? Perfetto così! Ti sta dando un po’ fastidio? Ti sembra troppo o troppo poco? Rimedia spargendolo anche su altre parti del corpo o rabboccando quanto ne hai bisogno. Alla fine assicurati solo di rimuoverlo del tutto con aiuto di dita, acqua ed eventuale sapone intimo (non dentro ano o vagina) e non dimenticarti di fare pipì per eliminare ogni residuo anche dell’uretra.

Sto cercando di concepire, ci sono lubrificanti più o meno adatti?

Vari studi suggeriscono che alcuni prodotti, specialmente quelli economici reperibili al supermercato, possono ridurre la motilità dello sperma e non allinearsi con il pH naturale della vagina, ostacolando il concepimento.

Nell’attesa che vengano svolte ulteriori ricerche, consigliamo prodotti sperm-friendly come Sliquid Organic Oceanics.

Se fino adesso hai evitato di usare un lubrificante o non ti è ancora capitata l’occasione, prova a prendere una travel size o delle bustine monouso e versane qualche goccia la prossima volta che ti masturbi o avrai compagnia, siamo sicuri noterai la differenza!

E non dimenticare di farcelo sapere.

Pic1: Selfcervix – Pic2: Raraz – Pic3: Pruestent – Pic4: Almestal – Pic5: Cirogalluccio

(Sexuality Contributor)

Una coppia in missione per abbattere i tabù sulla sessualità: ⊱ celebrating diversity & pleasure ⊱ smashing taboos ⊱ positive & inclusive information

9 I like it
0 I don't like it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *