Punto G

Questo famoso punto è oggetto di discussione da anni, di miti e leggende di ogni genere. Sicuro la sua esistenza è dovuta al dott. Ernst Grafenberg che per primo ufficialmente scoprì questa zona nel 1940. Il Punto G è una zona interna al canale vaginale, situata a circa 2-3cm dall’apertura, sulla parete anteriore della vagina. In fase di eccitazione è più facile trovare questo punto perchè al tatto sembra quasi una zona spugnosa. E’ senza dubbio un punto che, se stimolato in maniera corretta, provoca molto piacere in quanto, stante gli ultimi studi, è il punto del canale vaginale più vicino al corpo (interno) della clitoride. Per questo motivo, se stimolato, crea piacere, in quanto in realtà si sta stimolando la clitoride stessa. Questa tipologia di sollecitazione è coinvolta in un altrettanto famosa pratica, lo squirting, o eiaculazione femminile (se siete curiosi di sapere come si fa, leggete questo articolo).

(Editor in Chief & Co-Founder of pureeros)

“Se avessi saputo a 20 anni quello che ho scoperto a 30”. Quante volte ho sentito questa frase, troppe. Quando si tratta di sessualità, di intimità e piacere, di conoscere il nostro corpo, di capire cosa ci piace o no, di esprimere i nostri desideri o di metterci al primo posto, nessuno ci ha detto che è giusto farlo. Ve lo dirò io: facciamolo!

1 I like it
0 I don't like it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *