Vulva

Iniziamo a mettere i puntini sulle “i”.. la vulva è composta da tutte le parti esterne dell’organo genitale femminile. Comunemente, e per errore, tutto viene raggruppato ed identificato con il temine “vagina”, che, come vedremo, è in realtà solo una parte dell’organo genitale femminile. Vogliamo fare una premessa: pur essendo tutte composte dalle stesse parti, ognuna delle nostre vulve è meravigliosamente diversa. Non esiste una vulva perfetta. Se vi guardate allo specchio, cosa che consigliamo di fare a tutte le donne, a prima vista vediamo il Monte di Venere”, una zona morbida (più o meno) e naturalmente ricoperta di peli pubici (dopo la pubertà). Scendendo più in basso, tra le gambe, troviamo le grandi labbra, solitamente più cicciotte e ricoperte di peli servono da protezione per le parti più delicate interne. Procedendo più internamente troviamo invece le piccole labbra, più sottili e un po’ “arricciate” prive di peli. Le piccole labbra possono sporgere rispetto alle grandi oppure no. Ricche di terminazioni nervose sono molto sensibili e toccarle può dare piacere. Il vestibolo vulvare è la parte che unisce le due labbra, tra l’uretra e l’ingresso del canale vaginale. Abbiamo poi, in alto, dove si uniscono le piccola labbra, il glande o testa della clitoride, parte estremamente sensibile e chiave per raggiungere l’orgasmo.

Leggi di più sulla vulva qui.

(Editor in Chief & Co-Founder of pureeros)

“Se avessi saputo a 20 anni quello che ho scoperto a 30”. Quante volte ho sentito questa frase, troppe. Quando si tratta di sessualità, di intimità e piacere, di conoscere il nostro corpo, di capire cosa ci piace o no, di esprimere i nostri desideri o di metterci al primo posto, nessuno ci ha detto che è giusto farlo. Ve lo dirò io: facciamolo!

0 I like it
0 I don't like it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *